Articoli con tag gas

I nostri Use case: i consumi energetici aziendali [Video]

I consumi energetici aziendali non sono più un pegno obbligatorio alla produttività d’impresa: aziende e uffici, complice una rinnovata sensibilità ai consumi, stanno scoprendo che risparmiare energia è giusto e da oggi sempre più possibile senza costosi investimenti.

All’interno delle aziende il facility manager può introdurre misure di efficientamento energetico attraverso, ad esempio, il monitoraggio dei singoli piani dell’edificio e delle varie sezioni legate agli impianti di condizionamento, illuminazione e server. Non basta, il controllo può estendersi a eventuali consumi del gas – se utilizzato per la gestione del clima o in caso di presenza di servizi di ristorazione – e a quelli dell’acqua.

PROSEGUI LA LETTURA »

Come risparmiare sulla bolletta del gas: ecco 5 modi

come risparmiare sulla bolletta del gas

I recenti tagli alle tariffe di elettricità e metano effettuati dal governo e dall’autorità per l’energia rappresentano sicuramente un toccasana per molti consumatori, eppure nonostante ciò la tua spesa mensile per riscaldare casa, cucinare e utilizzare l’acqua calda non è scesa abbastanza?

Probabilmente è il caso di fare una breve rassegna dei principali accorgimenti che si possono adottare per abbattere i costi energetici in casa e scoprire insieme a noi come risparmiare sulla bolletta del gas.

PROSEGUI LA LETTURA »

A settembre le nuove bollette luce e gas

bollette luce e gas

Nuove bollette luce e gas e abolizione mercato tutelato

Come molti già sapranno, il cosiddetto mercato di maggior tutela – che a livello tariffario accoglie i consumatori che non hanno scelto un gestore quando è cessato il regime di monopolio nella fornitura di elettricità e gas – è destinato a scomparire, per far posto solo al mercato libero, governato dalla libera concorrenza fra gestori. Quello che però non tutti sanno è che il ddl Concorrenza, approvato recentemente dal Governo, ha posticipato la fine del mercato tutelato, portandola al 2018inizialmente il passaggio si  sarebbe dovuto compiere il 1° luglio 2015 per il gas e il 1° luglio 2016 per l’elettricità.

Tutto rimandato, dunque: nel frattempo però l’Autorità per l’energia ha stabilito che dal 1 settembre 2015 i gestori avranno 1 anno di tempo per modificare le bollette luce e gas, che dovranno avere tutte il medesimo schema di presentazione dell’importo dovuto e delle singole voci. In questo modo, spiega l’Autorità, le bollette diventeranno più trasparenti e facilmente confrontabili fra loro.

PROSEGUI LA LETTURA »

Cala ancora il prezzo dell’energia

prezzo dell'energia

L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha deciso di ridurre, nel primo trimestre 2015, il prezzo dell’energia elettrica del 3% e il prezzo del gas dello 0,3%. La decisione, spiega l’AEEGSI, è dovuta “al calo dei costi per l’acquisto della materia prima e per il suo dispacciamento, compensato in parte dall’aumento delle tariffe a copertura dei costi fissi di rete e da un leggero adeguamento degli oneri di sistema“.

PROSEGUI LA LETTURA »

Sblocca Italia in vigore: tutte le misure per l’energia

sblocca italia

Il decreto Sblocca Italia in vigore dal 13 settembre, le etichette energetiche sbagliate che continuano a danneggiare l’economia dei prodotti elettronici, il primato degli aeroporti pugliesi nell’efficientamento energetico e il destino in Europa delle batterie al piombo: queste ed altre news, nel ritorno della nostra rassegna web settimanale. Tutte le notizie sui temi dell’efficienza energetica, dei consumi aziendali e delle energie rinnovabili, lette e raccolte per voi!

  1. Ecco lo Sblocca Italia, le misure in vigore: su Pmi.it il vademecum sul decreto Sblocca Italia, pubblicato il 13 settembre in Gazzetta ufficiale, e contenente numerose misure su edilizia ed energia.
  2. Etichette energetiche sbagliate: le etichette energetiche continuano ad essere soggette a numerosi errori, generando danni ad economia e all’ambiente; lo dice una indagine di Legambiente, i dettagli su Tuttogreen.it.

 

PROSEGUI LA LETTURA »

L’Italia ai Mondiali traina i consumi elettrici

italia ai mondiali

Tra l’impennata di consumi elettrici dovuta alla Nazionale di calcio, la tensione energetica Russia-Ucraina e le novità sul settore dell’accumulo energetico, torna la nostra rassegna web con le migliori notizie sui temi dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e dei consumi aziendali. Tutto il meglio della settimana dai siti e blog del settore letto e segnalato per voi!

  1. L’Italia ai Mondiali traina i consumi elettrici: un lancio di AGI Energia mostra come la partita di sabato della Nazionale abbia incrementato il fabbisogno nazionale di energia di circa 1000 MW rispetto al sabato precedente. Dati a cura di Terna.
  2. La Russia stoppa l’export di gas all’Ucraina: è crisi diplomatico-energetica tra Russia e Ucraina. Mosca ha annunciato lo stop alle forniture di gas a Kiev se prima non verranno saldate le forniture precedenti. I dettagli, su Rinnovabili.it
  3.  

    PROSEGUI LA LETTURA »

Cresce il mercato della riqualificazione energetica di edifici

riqualificazione energetica

Una nuova settimana inizia, e puntuale ecco la nostra rassegna web. Le cinque migliori notizie sui temi dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili, dei consumi aziendali e dello sviluppo sostenibile.
Tutte le migliori news dei siti e blog del settore selezionate in esclusiva per voi!

  1. Cresce il mercato della riqualificazione energetica degli edifici: nuove leggi e agevolazioni mettono il turbo alla riqualificazione energetica di edifici pubblici e commerciali. Secondo QualEnergia.it, infatti, il mercato mondiale della riqualificazione energetica raddoppierà entro il 2023, e anche l’Italia è in corsa.
  2. Pannelli solari e led per le autostrade intelligenti: si chiama Solar Roadways, ed è un progetto che prevede l’installazione di pannelli solari e LED luminosi sulle autostrade americane per segnalare di notte le linee di demarcazione, sostituire l’illuminazione e scrivere messaggi luminosi direttamente sulla carreggiata. I dettagli, su Green Energy Journal.   PROSEGUI LA LETTURA »

Fracking e terremoti: esiste un legame?

fracking e terremoti

Qualche giorno fa lo stato americano dell’Ohio, primo fra tutti gli stati USA, ha annunciato un inasprimento delle condizioni necessarie per effettuare le attività di fratturazione idraulica per l’estrazione degli idrocarburi nel sottosuolo della regione, tecnica meglio nota come Fracking. La causa di questa decisione è da ricercarsi nei recenti terremoti di grado 3.0 che hanno colpito il nordest del paese, terremoti che secondo l’Ohio Department of Natural Resources, potrebbero essere stati causati dalle attività di estrazione dello shale gas effettuate da numerose compagnie del paese. Quella del legame tra fracking e terremoti è una teoria che circola da tempo nel mondo scientifico e ambientalista, ma che finora non ha ancora trovato riscontri precisi.

Che cos’è il fracking

Il fracking (“Hydraulic fracturing“) è una tecnica relativamente nuova che permette l’estrazione dal sottosuolo del gas da argille (in inglese Shale gas), un gas metano intrappolato nella microporosità di un certo tipo di roccia sotterranea. La tecnica consiste in una serie di perforazioni idrauliche verticali che, arrivate ad una certa profondità, “piegano” a 90° e corrono parallelamente al terreno, pompando nel terreno un misto di acqua e gas ad alta pressione: la potenza di questo getto frantuma le rocce e libera il gas in esse contenute, che viene poi raccolto in appositi pozzi.

PROSEGUI LA LETTURA »

Pubblicato il nuovo Rapporto IPCC 2014

rapporto IPCC 2014

Iniziamo la settimana con la nostra rassegna web delle migliori news sui temi dell’efficienza energetica, dei consumi aziendali e delle energie rinnovabili. Tutto il meglio dei siti e blog del settore letto e segnalato per voi!

  1. Presentato il nuovo Rapporto IPCC 2014 sul clima: è stata presentata, da parte dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (l’organizzazione che studia i cambiamenti climatici per conto dell’ONU) la seconda parte del rapporto 2014 sul clima mondiale. Le previsioni purtroppo non sono affatto positive, ce lo racconta Il Post.
  2. E’ tornata l’ora legale: su Wired.it leggiamo l’interessante storia dell’adozione dell’ora legale – tornata in vigore nella notte tra il 29 e il 30 marzo – come strumento di risparmio energetico (oltre 500 milioni di Kwh in 7 mesi!) in moltissimi paesi del mondo. L’ora legale sarà attiva per sette mesi, fino all’ultima domenica di ottobre, quando tornerà in vigore l’.  PROSEGUI LA LETTURA »

Il gas russo e la crisi energetica

gas russo

Il gas russo è la vera moneta di scambio utilizzata da Vladimir Putin per tenere buona l’Europa durante la crisi con l’Ucraina: è questo, grosso modo, il ritornello che abbiamo sentito ripetere da diversi commentatori nelle drammatiche settimane nelle quali si è consumata la terribile escalation di violenza in Ucraina e che alla fine hanno visto la penisola di Crimea annessa alla Russia tramite una manovra sprovvista di legalità internazionale.

Secondo molti, infatti, l’eccessiva prudenza (o morbidezza) con cui l’Unione Europea ha trattato Putin sarebbe dovuta non tanto ai cronici difetti nella politica estera dell’UE, quanto invece alla dipendenza dell’Europa dal gas russo, dipendenza che la costringerebbe a non far innervosire troppo il paese al quale deve circa il 30% del proprio fabbisogno annuale di scorte gassose invernali: un eventuale taglio delle forniture da parte della federazione russa come prima immaginabile conseguenza alle sanzioni UE – proseguono i commentatori – avrebbe il devastante effetto di far piombare l’Europa nel gelo, non essendoci altri fornitori di gas e petrolio all’orizzonte per riscaldare il continente.

E’ una lettura del fenomeno suggestiva e con diversi elementi di verità, ma che alla luce dei fatti si rivela imprecisa e parziale, vediamo perché.

PROSEGUI LA LETTURA »

Facebook

LinkedIn

Twitter