Internet of Things: obiettivi e vision per il mercato consumer

IoT 1

Negli ultimi mesi si è registrato un vero e proprio boom negli acquisti di applicazioni e tecnologie relative al mondo dell’Internet of Things. Si stima che nel 2020 il giro d’affari che le aziende muoveranno verso questo ambito sarà di oltre 250 miliardi di dollari.

Secondo uno studio condotto da Boston Consulting Group si stima poi che il 50% di questo importante investimento sarà destinato perlopiù al mondo energia, a quello dei trasporti e al settore manifatturiero.

Più nello specifico tra il 2016 e il 2020, periodo preso in esame da BCG, vengono ipotizzati ricavi in netto rialzo per tutte le soluzioni IoT vendute sul mercato con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) superiore al 20%.

Questo scenario racconta di una realtà altamente dinamica e ricettiva e delinea i contorni di una vera e propria corsa all’automazione IoT, il cui mercato segna complessivamente una crescita rilevante, superiore del 30% rispetto al 2016.

Le previsioni in tal senso sono ancor più rosee: la spesa complessiva in servizi e dispositivi, a fine 2017, sfiorerà infatti in tutto il mondo i 2 trilioni di dollari.

Ma quali sono i mercati, ad oggi, maggiormente pronti in ambito IoT? Senza dubbio possiamo annoverare la Cina, gli Stati Uniti e l’ Europa occidentale. Dopo aver fotografato, a livello macro, la situazione e la vision nel medio termine, proviamo a capire quali sono i settori maggiormente interessati a questa rivoluzione.

IoT 2

Secondo il Report stilato da Gartner gli ambiti maggiormente di spicco sono i contatori intelligenti (gli smart meters), i sistemi di videosorveglianza elettronica e le smart tv.

Al contempo, già da quest’anno, i nuovi mercati verticali che risulteranno maggiormente attrattivi, tanto da portare all’incremento degli investimenti delle aziende in ambito IoT, saranno: la sanità digitale (eHealth), le auto connesse (connected cars/self driving cars), lo smart buildings/smart home/smart city, i sistemi di sicurezza per la casa e i sistemi di illuminazione LED.

Il target a cui si rivolgeranno maggiormente questi dispositivi saranno le famiglie che nel 2017 copriranno il 63% del mercato IoT, con l’attivazione di 5,2 miliardi di oggetti connessi in rete e una spesa complessiva di 725 miliardi di dollari.

Chiaramente non mancheranno i grandi investimenti da parte delle industrie e delle aziende che, sempre seconto Gartner, attiveranno sistemi IoT per 3,1 miliardi di oggetti interconnessi per una spesa di 1000 miliardi di dollari.

 

Lascia un commento