I nostri case study: Poste italiane

poste italiane

Continua il nostro percorso alla scoperta delle aziende che hanno adottato i nostri dispositivi per l’automazione e l’efficienza energetica: soluzioni e realtà produttive differenti, accomunate dalla volontà di abolire gli sprechi energetici e implementare una gestione intelligente degli apparati: oggi la terza puntata dei nostri case study è dedicata a Poste italiane!

Il cliente Poste Italiane e il suo contesto

Poste italiane Spa, società che si occupa della gestione del servizio postale in Italia, è l’8º gruppo economico italiano per fatturato nonché il più grande gruppo di servizi del paese. Fondata nel 1862, Poste ha un organico di circa 150mila dipendenti e una rete di 13.841 uffici postali, 21 centri di meccanizzazione postale per le spedizioni di lettere e pacchi e 136 uffici direzionali sparsi per tutto il territorio nazionale.

ufficio postale

Poste italiane aveva necessità di uno strumento per valutare le potenzialità in termini di risparmio energetico derivanti dal controllo puntuale dei dati di consumo elettrico negli uffici appartenenti alle classi di consumo C e D (consumi annui non oltre i 35MWh), nei quali non era stato installato il sistema automatizzato O.C.E. (“Ottimizzazione Contenimento Energetico”), volto all’eliminazione degli sprechi attraverso il controllo automatico real-time dello spegnimento delle principali utenze).

Soluzione offerta da Acotel

Per quantificare in maniera rapida e automatizzata gli eventuali sprechi energetici realizzati nei suddetti uffici senza ricorrere all’installazione del sistema O.C.E., la soluzione proposta da Acotel Net è stata l’installazione dell’unità GPM di telelettura sui contatori elettrici degli uffici: dopo una prima fase sperimentale nella quale è stato monitorato un gruppo ristretto di 36 uffici nella regione Lazio, l’installazione è stata estesa a tutti gli 8.523 uffici postali con classi di consumo C e D del territorio nazionale.

L’utilizzo dei GPM negli uffici di Poste italiane ha fatto emergere una percentuale di sprechi recuperabili che può arrivare fino al 14%. Inoltre, il sistema di allarmi gestito dal GPM Acotel ha consentito di rilevare in tempo reale numerosi episodi di assenza consumi dovuti a interruzioni anomale dell’alimentazione elettrica o a malfunzionamenti degli impianti di spegnimento automatico.

Devi monitorare i consumi elettrici della tua abitazione o della tua azienda? Scopri i nostri servizi di monitoraggio energetico!

Lascia un commento