Archivi mensili per settembre, 2014

Acotel Net si prepara per Smart Energy Expo 2014

Eccoci a un nuovo appuntamento con le nostre video interviste. In questa clip Davide Carnevale, direttore marketing di Acotel Net, ci dà qualche anticipazione sulla partecipazione dell’azienda a Smart Energy Expo 2014.

Scopriamo com’è andata l’esperienza alla fiera internazionale di Verona nel 2013 e le motivazioni che hanno spinto Acotel ad essere di nuovo presente anche quest’anno. Carnevale ci racconta poi con quali aspettative e innovazioni l’azienda si presenta al nuovo appuntamento con la più importante fiera di settore sul risparmio energetico.

Siete curiosi di sapere come andrà l’edizione 2014? Non perdete i prossimi video direttamente dalla Fiera di Verona! 

Consumi energia 2014: le famiglie sorpassano le aziende

consumi energia 2014

Consumi energia 2014, è sorpasso tra le famiglie e le imprese. Dal 2009 ad oggi, infatti, i consumi sono cresciuti più per le utenze domestiche che per quelle industriali: è uno dei tanti segni della crisi economica, che ha fatto chiudere o limitato l’attività delle aziende, e ha colpito comunque meno case e famiglie. Sono questi i numeri che emergono dal 16° Congresso Nazionale dell’Efficienza Energetica a cura di Domotecnica che si è appena chiuso al Lingotto di Torino.

Il calo dei consumi, dunque, non è necessariamente una buona notizia legata all’adozione di misure di efficienza energetica, ma va inquadrato nel contesto attuale. Tra gli altri dati, sale la percentuale di rinnovabili nei consumi termici, che ha raggiunto il 13,5%, e crescono – soprattutto nei condomini – le installazioni degli impianti a condensazione, più efficienti delle caldaie tradizionali, ancora radicate nelle utenze autonome.

PROSEGUI LA LETTURA »

Riparte il nucleare giapponese

nucleare giapponese

Il nucleare giapponese riparte: dopo lo tsunami del marzo 2011, che causò la catastrofe di Fukushima, il Giappone ha dovuto adottare misure drastiche per garantire la sicurezza della propria produzione energetica, di fatto arrivando a spegnere tutti i reattori nucleari presenti sul territorio. Il motivo? Un dettagliatissimo programma di revisione degli impianti che ha determinato lo spegnimento progressivo delle 48 centrali atomiche nipponiche, ferme completamente dal maggio 2012.

E’ di oggi però la notizia che l’Autorità per la regolamentazione nucleare ha stabilito che la centrale nucleare della Prefettura di Kagoshima ha ottenuto il permesso di riprendere la produzione di energia elettrica: il governo giapponese ha dunque stabilito che i due reattori, gestiti dalla Kyushu Electric Power Co., rispondono ai requisiti di sicurezza imposti dopo Fukushima e possono riprendere a funzionare.

PROSEGUI LA LETTURA »

Sblocca Italia in vigore: tutte le misure per l’energia

sblocca italia

Il decreto Sblocca Italia in vigore dal 13 settembre, le etichette energetiche sbagliate che continuano a danneggiare l’economia dei prodotti elettronici, il primato degli aeroporti pugliesi nell’efficientamento energetico e il destino in Europa delle batterie al piombo: queste ed altre news, nel ritorno della nostra rassegna web settimanale. Tutte le notizie sui temi dell’efficienza energetica, dei consumi aziendali e delle energie rinnovabili, lette e raccolte per voi!

  1. Ecco lo Sblocca Italia, le misure in vigore: su Pmi.it il vademecum sul decreto Sblocca Italia, pubblicato il 13 settembre in Gazzetta ufficiale, e contenente numerose misure su edilizia ed energia.
  2. Etichette energetiche sbagliate: le etichette energetiche continuano ad essere soggette a numerosi errori, generando danni ad economia e all’ambiente; lo dice una indagine di Legambiente, i dettagli su Tuttogreen.it.

 

PROSEGUI LA LETTURA »

Gas serra: perché aumentano [Infografica]

gas serra

Il rapporto della World Meteorological Organization parla chiaro: il 2013 è stato il peggior anno dal 1984 per le emissioni annuali di gas serra, portando la concentrazione di CO2 nell’atmosfera a un tasso del 142% superiore a quello dell’epoca preindustriale (cioè dal 1750).

I piani di riduzione delle emissioni responsabili del surriscaldamento globale, sembrano dunque non funzionare come si sperava, e costringeranno i governi a un nuovo accordo mondiale sul clima per frenare il global warming.

PROSEGUI LA LETTURA »

9 curiosità sull’energia eolica

curiosita sull'energia eolica

Come funziona realmente l’energia eolica? Le turbine sono tutte uguali? Da quanto tempo l’uomo ricava energia dalla forza del vento? Ecco per voi 9 curiosità sull’energia eolica che forse non sapevate:

1. L’energia del vento viene sfruttata dall’uomo da più di 5000 anni per muovere imbarcazioni, pompare acqua o macinare grano. I primi mulini a vento furono costruiti in Cina e in Persia. Nel IX° secolo, grazie a pompe idrauliche a vento, è stato possibile rendere coltivabili le regioni più aride di Stati Uniti e Australia, estraendo acqua dalle falde sotterranee: dal 1850 al 1970, solo negli Stati Uniti, sono state installate più di 6 milioni di turbine eoliche per pompare acqua dal sottosuolo.

2. Le odierne turbine eoliche sono molto più grandi e sofisticate degli antichi mulini a vento. Una torre eolica tradizionale può arrivare all’altezza di 100 metri, mentre una torre offshore raggiunge anche i 180 metri – due volte la Statua della libertà – ed è mediamente composta da 8000 differenti elementi.

3. L’energia eolica è l’unica energia che non contempla l’uso di acqua nella produzione energetica.

PROSEGUI LA LETTURA »

Le funzioni dello smart-meter: l’utilità dei report

Quanto stiamo consumando e quanto potremmo risparmiare? Grazie ai report dello smart meter basta un click per scoprirlo

Un prodotto che abbiamo visto in tutte le sue sfaccettature: lo smart-meter. Ma oltre a scoprire quali sono i nostri consumi, questo strumento ci permette anche di comprendere come questi cambiano nel tempo attraverso alcune semplici funzioni dell’interfaccia digitale: i report dello smart meter. Il loro uso è davvero semplice, come spiega in questo video Alberto Marchi, responsabile sviluppo prodotto di Acotel Net.

Collegati a www.acotelnet.com e accedi alla pagina di login con il tuo account e la tua password. Vedrai immediatamente l’andamento dei consumi in kilowattora della tua abitazione raccolti dallo smart meter nell’ultima settimana. Potrai selezionare qualsiasi altro intervallo di tempo e capire come il consumo si rapporta alla tua presenza in casa e all’uso dei singoli elettrodomestici.

PROSEGUI LA LETTURA »

Il riscaldamento globale si affronta con la consapevolezza dei propri consumi

Davide Carnevale, direttore marketing di Acotel Net, parla delle sfide energetiche per un domani più sostenibile di fronte all’aumento inesorabile del riscaldamento globale.

Gli eventi climatici scaturiti dal riscaldamento globale implicano una strategia attenta ai problemi contemporanei soprattutto da parte di aziende che si occupano di risparmio energetico.

Basti pensare che il protocollo di Kyoto ha richiesto ai paesi industrializzati l’abbattimento del 30% delle emissioni di Co2: per questo Acotel Net fornisce strumenti e servizi utili a perseguire un obiettivo ambizioso. Ma senza formazione e cultura del risparmio energetico i singoli individui non riusciranno ad apprezzare i benefici dati dagli strumenti relativi per se stessi e per il benessere del Pianeta.

PROSEGUI LA LETTURA »

Facebook

LinkedIn

Twitter